Non-profit 2020: il resoconto di TCF dal Pakistan in un anno difficile

  January 27, 2021   ,

Ci siamo ormai lasciati alle spalle un 2020 particolarmente difficile che ha insegnato a molte realtà non-profit ad adattarsi e ad affrontare le sfide. In Italia come in Pakistan sono state diverse e hanno coinvolto tutti, dai più grandi ai più piccoli.

Dall’Italia siete stati tanti a sostenere i progetti TCF in Pakistan. Qui troverete i numeri del cambiamento positivo che avete contribuito a mantenere in vita.

Educazione di qualità, cambiamento positivo

TCF è un’organizzazione non-profit che, sin dalla sua nascita, ha strutturato la sua mission intorno all’educazione. L’obiettivo dei suoi progetti è infatti dare a ogni individuo gli strumenti e le sfide necessarie per trovare la propria vocazione e permettergli così di inserirsi in modo armonico e produttivo all’interno della sua comunità. Un individuo educato è un individuo a tutto tondo. Sa affrontare con coraggio le sfide della vita, sa argomentare le proprie scelte e sa collaborare attivamente con gli altri.
L’idea di TCF è che quindi un cambiamento e rinvigorimento delle comunità sia perseguibile solo investendo sulle capacità e sulle menti degli individui che lo guideranno dal basso.

L’impatto dei progetti TCF nel 2020

Nonostante le avversità che il coronavirus ha portato con sè, TCF ha continuato a lavorare alacremente per poter mantenere in vita il movimento di cambiamento iniziato ormai 25 anni fa.

Dalle parole ai fatti: i numeri delle nostre scuole

Dopo 25 anni di attività nel campo del non-profit, le scuole gestite da TCF sono ormai ben 1.652, distribuite in diverse province del Pakistan. La sua rete copre i bisogni educativi di più di 700 comunità dislocate in diverse aree del paese, dal Sindh al Punjab fino al Balochistan. Si inserisce inoltre dove il bisogno è più alto, in particolare slum urbane degradate e aree rurali abbandonate.

Gli studenti iscritti nel 2020 sono stati ben 266.000 e hanno potuto beneficiare anche durante la pandemia delle misure di didattica a distanza garantite da TCF. Ben 41.521 di loro hanno poi ricevuto il diploma di completamento degli studi. Questi ragazzi ora, sono pronti a intraprendere il proprio percorso di formazione professionale o accademica e hanno nella loro cassetta degli attrezzi tutte le competenze essenziali per inseguire i propri sogni.

Oltre ad essi, anche 200.000 adulti hanno beneficiato dei programmi di alfabetizzazione messi in campo da TCF. Conoscendo i vantaggi del saper leggere e scrivere, saranno ora più inclini a investire sulla formazione dei propri figli in futuro.

Il circolo virtuoso in grado di generare un cambiamento positivo di lungo termine non si è quindi interrotto a causa della pandemia e TCF continua ad alimentarlo insieme alle speranze di tanti giovani pakistani.

La parola al CEO

Nella nota di apertura al suo intervento nell’Annual Report 2020 di TCF il CEO e presidente dell’organizzazione non-profit, Syed Asaad Ayub Ahmad, riconosce come in oltre 20 anni di attività non sia mai verificata una crisi dall’impatto potenzialmente devastante come quella che stiamo vivendo a causa del Covid.

Syed racconta come la pandemia abbia colto anche lui all’improvviso costringendolo a seguire le normative del governo pakistano e chiudere le scuole già in Aprile. Come egli stesso riconosce però i tempi di reazione dell’organizzazione sono stati rapidi e la risposta efficace. TCF ha organizzato la didattica a distanza, prodotto e trasmesso un programma educativo sulla rete televisiva nazionale e pubblicato una rivista di edutainment per i suoi studenti.

La situazione di difficoltà è stata quindi ripensata, anche ai vertici della non-profit pakistana, come una sfida a cui adattarsi e un’occasione di rinnovamento.

Le conversazioni sul COVID-19 sono spesso dominate dalle sfide poste alla vita umana e alle economie globali. Ma in mezzo a tutto questo, credo anche che la crisi ci abbia dato l’opportunità di decostruire la nostra normalità e reimmaginare le nostre vite, il nostro lavoro e il nostro futuro.

Un invito perciò a cogliere il bicchiere mezzo pieno in questo anno difficile ma ricco di sfide.

Se vuoi rivivere rapidamente, in 7 veloci “pillole” il nostro 2020 insieme a TCF clicca QUI.

Uno sguardo al futuro

Il 2020 ha insegnato a tutti a essere più resilienti, più coraggiosi nell’affrontare le sfide e più pronti a collaborare per raggiungere l’obiettivo.
Quello di TCF per gli anni a venire, da qui al 2030, è molto ambizioso. Crediamo però che con il supporto dei nostri sostenitori possa uscire finalmente dal novero delle buone intenzioni per trasformarsi in realtà. Nonostante il Covid e la crisi economica che seguirà, è infatti ancora possibile inseguire l’idea che 2.000.000 di bambini pakistani possano diventare, da qui a dieci anni, altrettanti agenti di cambiamento positivo.

Scarica qui l’Annual Report completo (in inglese – TCF – organizzazione non-profit – Pakistan):

© 2020 Italian Friends of TCF. Tutti i diritti riservati.